Gara - ID 17

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi tecnici
PROGETTAZIONE DEI LAVORI DI DEMOLIZIONE DELL’EDIFICIO ATTUALE SEDE DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “M. GIARDINI” IN VIA A. CASELLI E RICOSTRUZIONE SULLA MEDESIMA AREA DI SEDIME DI NUOVO EDIFICIO DA DESTINARE A SCUOLA ELEMENTARE E MEDIA DEL MEDESIMO ISTITUTO COMPRENSIVO
CIG82448709F4
CUPC14I18004120001
Totale appalto€ 252.000,00
Data pubblicazione 23/03/2020 Termine richieste chiarimenti Martedi - 16 Giugno 2020 - 15:00
Scadenza presentazione offerteMartedi - 23 Giugno 2020 - 13:00 Apertura delle offerteMartedi - 30 Giugno 2020 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 71221 - Servizi di progettazione di edifici
DescrizioneAffidamento dei servizi tecnici attinenti all'architettura e all'ingegneria per la redazione del progetto esecutivo, ivi inclusa la redazione della relazione geologica e relative indagini, e del piano di sicurezza e coordinamento, oltre ogni altra prestazione professionale accessoria relativa a PROGETTAZIONE DEI LAVORI DI DEMOLIZIONE DELL’EDIFICIO ATTUALE SEDE DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “M. GIARDINI” IN VIA A. CASELLI E RICOSTRUZIONE SULLA MEDESIMA AREA DI SEDIME DI NUOVO EDIFICIO DA DESTINARE A SCUOLA ELEMENTARE E MEDIA DEL MEDESIMO ISTITUTO COMPRENSIVO
Struttura proponente Area tecnica e ambientale
Responsabile del servizio ing. Piero Antonacci Responsabile del procedimento Antonacci Piero
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf disciplinare-tecnico-prestazionale-allegato-i - 834.05 kB
23/03/2020
File pdf criteri-di-aggiudicazione-allegato-ii - 782.33 kB
23/03/2020
File docx domanda-di-partecipazione-allegato-iii. - 35.00 kB
23/03/2020
File pdf Bando di gara - 135.49 kB
23/03/2020
File zip progetto-definitivo - 42.50 MB
23/03/2020
File pdf Disciplinare di gara - 191.43 kB
23/03/2020
File pdf avviso - 841.96 kB
29/04/2020

Seggio di gara

Atto di costituzione 278 - 30/06/2020
Nome Ruolo CV
Antonacci Piero presidente
Di Simone Enzo Membro
Granchelli Giuliano Membro

Avvisi di gara

07/07/2020Comunicazione data di apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa della procedura Aperta: PROGETTAZIONE DEI LAVORI DI DEMOLIZIONE DELL’EDIFICIO ATTUALE SEDE DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “M. GIARDINI” IN VIA A. CASELLI E RICOSTRUZIONE
Si comunica che l'apertura della busta Busta A - Documentazione Amministrativa per la procedura in oggetto avverra in data Giovedi - 09 Luglio 2020 - 08:30...
07/07/2020COMUNICAZIONE SOSPENSIONE E RIPRESA OPERAZIONI DI GARA
Si comunica che alle ore 18:11 la seduta di gara è stata sospesa. Riprenderà giovedì 9/07/2020 alle ore 8:30...
06/07/2020COMUNICAZIONE SOSPENSIONE E RIPRESA OPERAZIONI DI GARA
Si comunica che alle ore 14:15 la seduta di gara è stata sospesa. Riprenderà domani 7/07/2020 alle ore 8:30...
02/07/2020COMUNICAZIONE SOSPENSIONE E RIPRESA OPERAZIONI DI GARA
Si comunica che alle ore 18:10 la seduta di gara è stata sospesa. Riprenderà lunedì 6/07/2020 alle ore 8:30...
01/07/2020COMUNICAZIONE SOSPENSIONE E RIPRESA OPERAZIONI DI GARA
Si comunica che alle ore 13:40 la seduta di gara è stata sospesa. Riprenderà domani 2/07/2020 alle ore 8:30...
30/06/2020COMUNICAZIONE SOSPENSIONE E RIPRESA OPERAZIONI DI GARA
Si comunica che alle ore 18:45 è stata sospesa la verifica della documentazione amministrativa. La gara riprenderà domani 1/07/2020 alle ore 8:30...
26/06/2020Comunicazione apertura buste documentazione amministrativa in streaming.
Si comunica che l’apertura delle buste contenenti la documentazione amministrativa fissata per il 30.06.2020 avverrà esclusivamente in modalità streaming. Pertanto, nel rispetto delle normative anti contagio al Covid 19 è vietato recarsi presso la s...
30/04/2020DOCUMENTAZIONE TECNICA
Gli O.E. che hanno già caricato la documentazione non devono procedere a implementare alcuna attività in quanto la stessa resta sul portale. Naturalmente è facoltà di tutti gli O.E. revocare la partecipazione alla gara per integrare/completare/miglio...
30/04/2020Modifica date procedura Aperta: PROGETTAZIONE DEI LAVORI DI DEMOLIZIONE DELL’EDIFICIO ATTUALE SEDE DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “M. GIARDINI” IN VIA A. CASELLI E RICOSTRUZIONE SULLA MEDESIMA AREA DI SEDIME DI NUOVO EDIFICIO DA DESTINARE A SCUOLA ELEM
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti16/06/2020 15:00Scadenza presentazione offerte23/06/2020 13:00Apertura delle offerte30/06/2020 ...
29/04/2020Modifica date procedura Aperta: PROGETTAZIONE DEI LAVORI DI DEMOLIZIONE DELL’EDIFICIO ATTUALE SEDE DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO “M. GIARDINI” IN VIA A. CASELLI E RICOSTRUZIONE SULLA MEDESIMA AREA DI SEDIME DI NUOVO EDIFICIO DA DESTINARE A SCUOLA ELEM
Si comunica l'avvenuta modifica delle date relative la procedura in oggettoA seguire la tabella riepilogativa delle date aggiornateTermine richieste chiarimenti22/04/2020 15:00Scadenza presentazione offerte23/06/2020 13:00Apertura delle offerte30/06/2020 ...
29/04/2020AVVISO DI SOSPENSIONE TERMINI
La gara d’appalto per servizi di ingegneria ed architettura per Progettazione dei lavori di demolizione dell’edificio attuale sede dell’Istituto Comprensivo M. Giardini in via A. Caselli e ricostruzione sulla medesima area di sedime di nuovo edifici...
15/04/2020Integrazione DGUE
In data odierna è stato modificato il DGUE per cui dovrebbe essere possibile inserire la documentazione relativa alle Capacità tecniche e professionali. Se ciò non fosse possibile, resta quanto risposto al quesito 16 (cioè allegare un documento elabo...

Chiarimenti

  1. 26/03/2020 14:22 - Con riferimento alla capacità tecnica, avendo la SA considerano un’unica classe e categoria E08 per un importo omicomprensivo di edilizia, strutture ed inmpianti, si chiede
    se al fine del raggiungimento dei requisiti è possibile sommare agli importi di E08 quelli relativi ad S03 -S04-S06 IA01-IA02-IA03-IA04
    Si rileva che a pagina 5 del disciplinare di gara si parla di categoria S05 (DIGHE CONCHE FONDAZIONI SPECIALI) e della categoria S07 che attualmente non esiste
    Nel ringraziarvi si inviano cordiali saluti
     


    S.03 si (G=0,95) – S.04 no (G<0,95) – S.06 è già citata nel disciplinare – da IA.01 a IA.04 no perche sono ID che non riguardano l’edilizia ma esclusivamente gli impianti – S.07 è un refuso
    26/03/2020 16:17
  2. 31/03/2020 22:32 - Si chiede cortesemente di chiarire se la documentazione grafica necessaria ad illustrare gli “elementi della progettazione” della relazione tecnica di cui al punto B “caratteristiche metodologiche” dell’offerta tecnica concorre al raggiungimento del numero massimo di pagine.
     


    No!
    01/04/2020 10:45
  3. 31/03/2020 22:31 - Si chiede cortesemente di chiarire se - nel caso di RTP da costituirsi - i tre servizi (che l’offerente ha svolto negli ultimi 10 anni e che deve presentare ai sensi del punto A “professionalità e adeguatezza” dell’offerta tecnica) possono essere stati svolti dai singoli componenti del Raggruppamento Temporaneo, anche in abbinamento ad altri professionisti, ovvero devono essere stati svolti dallo stesso Raggruppamento Temporaneo nella medesima configurazione che si propone per la partecipazione alla gara.
     


    Possono essere svolti da RTP in altra configurazione
    01/04/2020 10:47
  4. 31/03/2020 17:25 - Con riferimento alla domanda di partecipazione (allegato – iii): sono a chiedere di confermare che l’assolvimento dell’imposta di bollo in caso di partecipazione sottoforma di RTP sia unica e pari a 16,00 (sedici) euro, e non relativa a ciascun singolo OE facente parte del RT.

    La domanda di partecipazione è unica per ogni RTP
    01/04/2020 10:48
  5. 07/04/2020 12:10 - QUESITO    Scuola “Giardini” Comune di Penne- Pescara
    La demolizione del corpo di fabbrica esistente consente sulla stessa area di edificare il nuovo volume come indicato nel progetto definitivo a base di gara.
    La sagoma della nuova Scuola ricade nel perimetro del volume da demolire.
    L’altezza del nuovo edificio è differente da quella originaria, prevedendo n. 4 livelli fuori terra oltre al piano terra. 
    La relazione tecnica allegata al Progetto non fornisce indicazioni sulla normativa come riportata nello strumento urbanistico vigente (PRG) e sulle relative prescrizioni in merito all’altezza massima consentita nella zona interessata ed al rapporto altezza/distanza dalle stradi adiacenti.
    Si richiedono chiarimenti in relazione ai suddetti aspetti.


    Nel cap. 3 del Disciplinare Tecnico Prestazionale l’area è classificata zona F7. Le NTA sono sul sito del Comune in Amministrazione Trasparente. Ad ogni buon conto, essendo area destinata a edilizia scolastica, l’Amministrazione può derogare il PRG
    07/04/2020 16:24
  6. 06/04/2020 11:04 - In considerazione dei vincoli esistenti sull’area oggetto di intervento si richiede di mettere a disposizione  i pareri acquisiti in fase definitiva, in modo da poter relazionare l’offerta tecnica in maniera esaustiva circa le modalità con cui saranno svolte le prestazioni e le soluzioni oggetto dell'incarico.

    C’é un solo vincolo (ambientale). Non è stato acquisito il parere
    07/04/2020 16:25
  7. 06/04/2020 11:03 - Nell’Allegato II “Criteri di aggiudicazione ed elementi di valutazione dei punteggi sulla base dei criteri motivazionali” al punto B1.2) - “azioni e soluzioni che si intendono sviluppare in relazione alle principali tematiche, che a parere del concorrente caratterizzano la prestazione, ai vincoli e alle interferenze esistenti nel territorio in cui si realizzeranno le opere….” .
    A riguardo, si chiede se il progetto a base di gara sia modificabile in rapporto ai vincoli esistenti di tutela paesaggistica e archeologica e all’adeguamento alle normative e indicazione del Miur sull’edilizia scolastica.


    Non sono previste varianti sostanziali. Ovviamente il progetto esecutivo dovrà rispettare tutte le norme oggi in vigore per l’edilizia scolastica e per la tutela dell’ambiente (il vincolo archeologico non c’è altrimenti sarebbe stato evidenziato del Disciplinare)
    07/04/2020 16:28
  8. 02/04/2020 13:13 - Nell’Allegato II “Criteri di aggiudicazione ed elementi di valutazione dei punteggi sulla base dei criteri motivazionali” al punto B1.2) - “azioni e soluzioni che si intendono sviluppare in relazione alle principali tematiche, che a parere del concorrente caratterizzano la prestazione, ai vincoli e alle interferenze esistenti nel territorio in cui si realizzeranno le opere….” .
    A riguardo, si chiede se il progetto a base di gara sia modificabile in rapporto ai vincoli esistenti di tutela paesaggistica e archeologica e all’adeguamento alle normative e indicazione del Miur sull’edilizia scolastica.
     


    Vedi risposta quesito n. 8
    07/04/2020 16:29
  9. 02/04/2020 13:11 - In considerazione dei vincoli esistenti sull’area oggetto di intervento si richiede di mettere a disposizione  i pareri acquisiti in fase definitiva, in modo da poter relazionare l’offerta tecnica in maniera esaustiva circa le modalità con cui saranno svolte le prestazioni e le soluzioni oggetto dell'incarico.

    vedi risposta quesito n. 10
    07/04/2020 16:30
  10. 02/04/2020 13:12 - Nell’elaborato 07_G_02  viene riportato “ …non si evidenziano interferenze di sorta poiché il nuovo edificio occuperà in pianta un’area inferiore e contenuta all’interno dell’impronta a terra dell’edificio esistente”; pertanto, si  chiede come tale assunto si concilia con quanto richiesto di sviluppare nell’Allegato II “Criteri di aggiudicazione ed elementi di valutazione dei punteggi sulla base dei criteri motivazionali” al punto B1.2) - “azioni e soluzioni che si intendono sviluppare in relazione alle principali tematiche, che a parere del concorrente caratterizzano la prestazione, ai vincoli e alle interferenze esistenti nel territorio in cui si realizzeranno le opere….” .A riguardo, si chiede se eventualmente, esistano altri aspetti da sviluppare che non si evincono dagli elaborati progettuali posti a base di gara.

    L’immobile non presenta interferenze perchè andrà ad occupare, al massimo, l’area di sedime dell’edificio esistente.
    Il complesso, in quanto sede di circa 20 classi tra scuola primaria e secondaria di I° grado (e in prospettiva forse anche 3 sezioni di scuola dell’infanzia) oltre che degli uffici amministrativi, che comporterà la presenza, temporanea o lunga, di un numero abbastanza elevato di persone (alunni, genitori, insegnanti, personale amministrativo, bidelli) certamente interferirà con la zona in cui sorgerà, che è tra le più centrali e frequentata della Città anche per la presenza di altre Istituzioni pubbliche.
    07/04/2020 16:44
  11. 06/04/2020 11:04 - Nell’elaborato 07_G_02  viene riportato “ …non si evidenziano interferenze di sorta poiché il nuovo edificio occuperà in pianta un’area inferiore e contenuta all’interno dell’impronta a terra dell’edificio esistente”; pertanto, si  chiede come tale assunto si concilia con quanto richiesto di sviluppare nell’Allegato II “Criteri di aggiudicazione ed elementi di valutazione dei punteggi sulla base dei criteri motivazionali” al punto B1.2) - “azioni e soluzioni che si intendono sviluppare in relazione alle principali tematiche, che a parere del concorrente caratterizzano la prestazione, ai vincoli e alle interferenze esistenti nel territorio in cui si realizzeranno le opere….” .A riguardo, si chiede se eventualmente, esistano altri aspetti da sviluppare che non si evincono dagli elaborati progettuali posti a base di gara.

    Vedi risposta quesito n. 6
    07/04/2020 16:45
  12. 07/04/2020 16:44 - Nell’elaborato 07_G_02  viene riportato “ …non si evidenziano interferenze di sorta poiché il nuovo edificio occuperà in pianta un’area inferiore e contenuta all’interno dell’impronta a terra dell’edificio esistente”; pertanto, si  chiede come tale assunto si concilia con quanto richiesto di sviluppare nell’Allegato II “Criteri di aggiudicazione ed elementi di valutazione dei punteggi sulla base dei criteri motivazionali” al punto B1.2) - “azioni e soluzioni che si intendono sviluppare in relazione alle principali tematiche, che a parere del concorrente caratterizzano la prestazione, ai vincoli e alle interferenze esistenti nel territorio in cui si realizzeranno le opere….” .A riguardo, si chiede se eventualmente, esistano altri aspetti da sviluppare che non si evincono dagli elaborati progettuali posti a base di gara.

    Vedi risposta quesito n. 6
    07/04/2020 16:46
  13. 14/04/2020 10:53 - Negli elaborati messi a base di gara non si reperiscono gli estremi del provvedimento di approvazione del progetto definitivo da parte della competente Amministrazione Comunale, con particolare riferimento alla validazione del medesimo progetto. Inoltre, negli elaborati di calcolo strutturali e nella relazione tecnica, viene mensionata una relazione geologica le cui risultanze sono sommariamente descritte. Si chiede, pertatno, se è possibile fornire gli estremi dei suddetti provvedimenti e, eventualmente, una copia dei medesimi.

    Il progetto definitivo non è stato approvato e non è stata redatta la relazione geologica
    15/04/2020 13:38
  14. 13/04/2020 11:30 - Con la presente si vuole sapere se, nel caso di società di ingegneria che intendano partecipare alla gara, ai fini della dimostrazione dei “Requisiti di idoneità professionale e di capacità tecniche e professionali”, possono essere considerati i lavori svolti dal direttore tecnico/amministratore/socio (della società di ingegneria), quale titolare di distinta partita IVA, su incarico diretto da parte dei committenti, pubblici o privati.
     


    Certo
    15/04/2020 13:39
  15. 13/04/2020 11:30 - Ai fini della qualificazione professionale e relativamente alle categorie di opere, si vuole sapere se possano essere considerate equivalenti alla categoria indicata, le categorie I/c e I/g, di cui alla Legge 143/1949.
     


    Certo
    15/04/2020 13:45
  16. 14/04/2020 17:28 - In merito alla dimostrazione dei requisiti di capacità tecnica e professionale (riportati al punto 7.3. del bando di gara), si chiede di conoscere in quale dei documenti in formato elettronico disponibili sulla piattaforma devono essere inseriti: 1) l’elenco dei servizi di ingegneria ed architettura degli ultimi 10 anni; 2) i servizi di punta  di ingegneria ed architettura relativi a due lavori analoghi.
    Al riguardo si fa notare che consultando la “Parte IV – Criteri di Selezione” del DGUE reperibile sulla piattaforma (sotto la sezione C: Capacità tecniche e professionali) non è presente alcun campo ove poter caricare i suddetti elenchi (servizi degli ultimi 10 anni e servizi di punta).
    Inoltre in merito al DGUE si chiede se necessita presentare sia il formato .pdf che quello .xml (entrambi con firma digitale). 


    Se il DGUE non consente l’inserimento dei dati riferiti alla capacità tecnica e professionale l’O.E. può allegare un elaborato ad hoc.
    E’ sufficiente presentare il DGUE in formato .xlm
    15/04/2020 13:49
  17. 14/04/2020 17:29 - In merito alla dimostrazione dei requisiti di capacità tecnica e professionale (riportati al punto 7.3. del bando di gara), si chiede di conoscere in quale dei documenti in formato elettronico disponibili sulla piattaforma devono essere inseriti: 1) l’elenco dei servizi di ingegneria ed architettura degli ultimi 10 anni; 2) i servizi di punta  di ingegneria ed architettura relativi a due lavori analoghi.
    Al riguardo si fa notare che consultando la “Parte IV – Criteri di Selezione” del DGUE reperibile sulla piattaforma (sotto la sezione C: Capacità tecniche e professionali) non è presente alcun campo ove poter caricare i suddetti elenchi (servizi degli ultimi 10 anni e servizi di punta).
    Inoltre in merito al DGUE si chiede se necessita presentare sia il formato .pdf che quello .xml (entrambi con firma digitale)?


    Vedi risposta quesito 16
    15/04/2020 13:50
  18. 14/04/2020 18:31 - In riferimento al Disciplinare di gara – paragrafo 11. SOPRALLUOGO – Assente, si chiede alla stazione appaltante un chiarimento. Grazie
     


    In questo periodo non è possibile fare sopralluoghi (COVID-19)
    15/04/2020 13:50
  19. 14/04/2020 20:33 - In merito alla dimostrazione dei requisiti di capacità tecnica e professionale (riportati al punto 7.3. del bando di gara), si chiede di conoscere in quale dei documenti in formato elettronico disponibili sulla piattaforma devono essere inseriti: 1) l’elenco dei servizi di ingegneria ed architettura degli ultimi 10 anni; 2) i servizi di punta  di ingegneria ed architettura relativi a due lavori analoghi.
    Al riguardo si fa notare che consultando la “Parte IV – Criteri di Selezione” del DGUE reperibile sulla piattaforma (sotto la sezione C: Capacità tecniche e professionali) non è presente alcun campo ove poter caricare i suddetti elenchi (servizi degli ultimi 10 anni e servizi di punta).
    Inoltre in merito al DGUE si chiede se necessita presentare sia il formato .pdf che quello .xml (entrambi con firma digitale)?


    Vedi risposta quesito n. 16
    15/04/2020 13:51
  20. 15/04/2020 11:01 - Si chiede di sapere se, per partecipare in costituendo RTP alla procedura, tutti i componenti costituenti il futuro RTP debbono essere registrati allla piattaforma tuttogare del’ente banditore.
    Grazie.


    Certo
    15/04/2020 13:52
  21. 15/04/2020 10:51 - Si chiede di chiarire, relativamente all’offerta tecnica, se si possibile:
    1) allegare schede grafiche al criterio B relativo alla metodologia;
    2) utilizzare un formato misto per il criterio B (combinazione di pagine A4 e pagine A3) fermo restando il rispetto del totale riportato sul Disciplinare si Gara;
    3) proporre migliorie di carattere distributivo, coerentemente con il programma funzionale, ed estetiche per una migliore integrazione architettonica nel contesto.
    In attesa di cortese riscontro si porgono i più distinti saluti.


    1) si
    2) si
    3) si
    15/04/2020 13:57
  22. 14/04/2020 20:30 - In merito alla comprova dei requisiti di capacità tecnica e professionale elencati al §7.3, pag. 5 del disciplinare di gara, si chiedono i seguenti chiarimenti:
    1. Rif. Elenco dei servizi di ingegneria e architettura negli ultimi dieci anni; il disciplinare recita:
    “La comprova del requisito è fornita mediante l’elenco dei lavori eseguiti negli ultimi dieci anni, corredato di certificati di corretta esecuzione e buon esito dei lavori più importanti”.
    DOMANDA: è necessario allegare i certificati di corretta esecuzione già in fase di partecipazione alla presente procedura di gara? Quali sono da intendersi i “lavori più importanti”?
    1. Rif. Servizi “di punta” di ingegneria e architettura espletati negli ultimi dieci anni; il disciplinare recita:
    “La comprova del requisito è fornita mediante l’elenco dei lavori eseguiti negli ultimi dieci anni, corredato di certificati di corretta esecuzione e buon esito dei lavori più importanti”.
    DOMANDA: è necessario allegare i certificati di corretta esecuzione già in fase di partecipazione alla presente procedura di gara? Quali sono da intendersi i “lavori più importanti”?
    1. Rif. Possesso dei titoli di studio e/o professionali da parte del prestatore di servizio; il disciplinare recita:
    “La comprova del requisito è fornita mediante certificati di iscrizione e/o attestati rilasciati dagli organismi dedicati”.
    DOMANDA: è necessario allegare i certificati di iscrizione e/o attestati già in fase di partecipazione alla presente procedura di gara?


    1) i certificati devono far parte della documentazione; i lavori più importanti sono scelti dall’O.E.: l’unica condizione è che superino i 5.000.000,00 nella categori e ID indicati nella tabella
    2) vedi risposta quesito 1);
    3) i certificati di iscrizione e/o gli attestati rilasciati dagli organismi dedicati non debbono necessariamente far parte della documentazione.
    15/04/2020 14:04
  23. 15/04/2020 16:49 - In merito alla comprova dei requisiti di capacità economica e finanziaria elencati al §7.2, pag. 5 del disciplinare di gara, si chiedono i seguenti chiarimenti:
    1. Rif. Fatturato globale per servizi di ingegneria e di architettura nei migliori tre esercizi dell’ultimo quinquennio; il disciplinare recita:
    “La comprova del requisito è fornita ai sensi dell’art.86, comma 4, mediante: per le società di capitali mediante i bilanci approvati ecc.; per gli operatori economici costituiti in forma di impresa individuale mediante il Modello Unico ecc.; per i liberi professionisti mediante il Modello Unico o la dichiarazione IVA”

    DOMANDA: è necessario allegare la documentazione fiscale di tutti i componenti il RTP(costituita da bilanci e/o Modello unico e/o Dichiarazione IVA) già in fase di partecipazione alla presente procedura di gara? Nel caso di risposta affermativa, dato che la dimensione dei files da caricare risulterebbe di molti megabyte, si chiede se la piattaforma telematica presenta limiti di capacità per l’upload dei files.


    Non necessita
    20/04/2020 11:40
  24. 16/04/2020 15:39 - Sul documernto “CRITERI DI AGGIUDICAZIONE E ELEMENTI DI VALUTAZIONE DEI PUNTEGGI SULLA BASE DEI CRITERI MOTIVAZIONALI” il paragrafo relativo all’offerta tecnica a pagina 4, in relazione alle specifiche redazionali delle relazioni d’offerta si stabilisce che:
    - Elemento a) - Professionalità e Adeguatezza dell'offerta.
    “Si deve elaborare “una documentazione grafica, fotografica e relazione descrittiva costituita da un numero massimo di 2 (due) pagine di formato A3 ovvero da un numero massimo di 4 (guattro) pagine di formato A4 fronte retro per ogni servizio.”
    Viene specificato, in proposito: “Si precisa, a maggior chiarimento del termine pagina, che un foglio scritto fronte e retro è costituito da due pagine; si precisa altresì che le fotografie e la documentazione grafica non concorrono al raggiungimento del numero massimo di pagine.

    L’ultima precisazione fa intendere che non vi sia limite al numero di pagine (sia in formato A4, sia in formato A3, comunque combinate e utilizzate insieme o alternativamente) se il loro contenuto è costituito da elaborati grafici e/o immagini. Con ciò consentendo il superamento dei limiti redazionali inizialmente previsti.
    Si chiede se tale interpretazione è corretta e, di conseguenza, se le 2 pagine in formato A3 o le 4 pagine in formato A4 siano un limite per la soal parte descrittiva del documento.
    Grazie


    Esatto
    20/04/2020 11:42
  25. 16/04/2020 17:24 - In merito alla comprova dei requisiti di capacità economica e finanziaria elencati al §7.2, pag. 5 del disciplinare di gara, si chiedono i seguenti chiarimenti:
    1. Rif. Fatturato globale per servizi di ingegneria e di architettura nei migliori tre esercizi dell’ultimo quinquennio; il disciplinare recita:
    “La comprova del requisito è fornita ai sensi dell’art.86, comma 4, mediante: per le società di capitali mediante i bilanci approvati ecc.; per gli operatori economici costituiti in forma di impresa individuale mediante il Modello Unico ecc.; per i liberi professionisti mediante il Modello Unico o la dichiarazione IVA”
    DOMANDA: è necessario allegare la documentazione fiscale di tutti i componenti il RTP(costituita da bilanci e/o Modello unico e/o Dichiarazione IVA) già in fase di partecipazione alla presente procedura di gara? Nel caso di risposta affermativa, dato che la dimensione dei files da caricare risulterebbe di molti megabyte, si chiede se la piattaforma telematica presenta limiti di capacità per l’upload dei files.


    Vedi quesito 23
    20/04/2020 11:43
  26. 17/04/2020 12:27 - Buongiorno. Richiesta chiarimenti sui requisiti di capacità Tecnica e professionale. Punto 7.3 lettera l).
    1) Il bando recita: “per il professionista singolo o l’associazione di professionisti: numero di unità di personale tecnico non inferiore a 6 unità”
    Domanda. Ciò significa che per partecipare al bando un professionista singolo o associazione di professionisti devono aver impiegato durante l’attività lavorativa professionale ALMENO 6 unità per tutti i servizi svolti nel decennio di cui al punto i) e/o nei servizi di punta di cui al punto j)? 
    2) il bando richiede di allegare ai lavori svolti i certificati di corretta esecuzione. Gli Enti publbici non rilasciano più i certificati di correta esecuzione è l’Ente che deve acquisirli.


    1) devono aver utilizzato 6 unità negli ultimi tre anni, come specificto nel paragrafo 7.3 lettela l) del Disciplinare di gara
    2)non è esattamente così: mi risulta al contrrario che gli enti prediligano che i certificati di esecuzione lavori siano prodotti dai professionisti; ad ogni modo è sufficiente allegare il diniego del’Ente a rilasciare il certificsato di esecuzione lavori al professionista che ne ha fatto richiesta
    20/04/2020 11:50
  27. 17/04/2020 12:59 - In riferimento al punto 7.3 del disciplinare di gara, dove viene precisato che la comprova del requisito riferimento al punto i) ossia: “un elenco di servizi di ingegneria e di architettura di cui all’art. 3 lett. vvvv) del Codice espletati negli ultimi dieci anni antecedenti la data di pubblicazione del bando e relativi ai lavori di ognuna delle categorie e ID indicate nella successiva tabella e il cui importo complessivo, per ogni categoria e ID, è almeno pari a due volte l’importo stimato dei lavori della rispettiva categoria e ID” deve essere fornita mediante l’elenco dei lavori eseguiti negli ultimi dieci anni, corredato di certificati di corretta esecuzione e buon esito dei lavori più importanti, si chiede se in alternativa, è possibile presentare in questa fase, una autodichiarazione ai sensi degli art. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 riportante l’elenco dei servizi con indicazione del committente, del soggetto che ha svolto il servizio, della natura dei servizi svolti, degli importi, delle classi e categorie a cui essi appartengono, della data di inizio e fine del servizio.

    cordiali saluti
     


    Come riportato al paragrafo 7.3 lettera i) La comprova del requisito è fornita mediante l’elenco dei lavori eseguiti negli ultimi dieci anni, corredato di certificati di
    corretta esecuzione e buon esito dei lavori più importanti

    Naturalmente non interessano per la procedura TUTTI i lavori eseguiti negli ultimi 10 anni dal professionista ma solamente quelli necessari a dimostrare di aver svolto prestazione nella ID E.08 (o assimilate) per 5.000.000,00 di euro
    20/04/2020 11:57
  28. 17/04/2020 15:17 - Buongiorno,
    si chiede gentilmente il seguente chiarimento:
    al p.to 13 del Disciplinare si spiega che vanno caricati in piattaforma degli archivi ZIP contenenti i file firmati digitalmente. Si chiede:
    - anche la cartella ZIP deve essere firmata digitalmente?
    - se si, in caso di COSTITUENDO RTP è sufficiente la firma del capogruppo o serve quella di tutti i componenti del raggruppamento?
    Ringraziando, si porgono cordiali saluti.
     


    Entrambe risposte affermative
    20/04/2020 11:57
  29. 17/04/2020 16:00 - Buongiorno,
    relativamente ai documenti da presentare per la dimostrazione dei requisiti, si chiede:
    - vanno presentati in sede di gara anche i documenti per la comprova del fatturato (p.to 7.2 lett. g)?
    - vanno presentati in sede di gara anche i documenti per la comprova del personale (p.to 7.2 lett. l)?
    - i documenti a comprova dei requisiti, devono far parte della documentazione di gara o inseriti nel sistema AVCPASS, come indicato al p.to 7 del Disciplinare?
    Ringraziando, si porgono cordiali saluti.


    I documenti a comprova dei requisiti di cui ai paragrafi 7.2 lettera g) e 7.3 lettera l) saranno chiesti dopo l’aggiudicazione
    20/04/2020 12:06
  30. 19/04/2020 18:35 - Con riferimento al paragrafo 3 del disciplinare di gara (OGGETTO, IMPORTO E SUDDIVISIONE IN LOTTI ), atteso che per un problema di stampa non sembrano riportati, si chiede di sapere quali sono gli importi stimati dall’Amministrazione (Totale comprensivo di spese e oneri), per:
    • Incarico di indagini e relazione geologica;
    • Incarico di coordinamento sicurezza in fase di progettazione.

     


    Incarico di indagini e relazione geologica: euro 25.821,49
    Incarico di coordinamento sicurezza in fase di progettazione: euro 20.364,08
    20/04/2020 12:10
  31. 20/04/2020 10:18 - Si premette che, dalla lettura del bando e disciplinare di gara, si evince che, tra le varie prestazioni da affidare figura anche la “relazione geologica e relative indagini”.
    Al cap. 3. OGGETTO, IMPORTO E SUDDIVISIONE IN LOTTI  del disciplinare, è riportato l’elenco delle prestazioni da svolgere e dei relativi corrispettivi; probabilmente per un problema di conversione del file del “disciplinare di gara”, in detto elenco non risulta completamente leggibile la distinta delle prestazioni e dei compensi afferenti a:
    1) Incarico di indagini e relazione geologica;
    2) Incarico di coordinamento sicurezza in fase di progettazione.
    Con la presente si chiede, pertanto, di fornire:
    1. una versione completa del file contenente l’elenco completo delle prestazioni e dei compensi stabiliti per esse;
    2. l’elenco delle “indagini” previste, con la precisazione del soggetto (operatore economico / Stazione appaltante) a cui esse fanno carico.
    Inoltre nella compilazione della “Domanda di partecipazione- Allegato iii”, al punto 11, viene richiesto di indicare “nell'eventualità di raggruppamenti temporanei di professionisti o consorzi ordinari di concorrenti o di G.E.I.E. di tipo orizzontale, ai sensi dell’art. 48 - comma 4 - del Codice: le quote di partecipazione tra i professionisti sono ripartite come segue: - segue elenco”.
    Nel presente caso si chiede di conoscere se:
    1. la quota di partecipazione del geologo debba concorrere, per la quota di competenza, al raggiungimento del 100% delle quote di partecipazione dell’intero raggruppamento;
    oppure, in alternativa, se:
    1. la quota di partecipazione del geologo debba essere scorporata da quelle del raggruppamento e posta pari al 100% della sola prestazione della relazione geologica.


    Per il compenso delle prestazioni vedi quesito 30
    Le indagini dovranno essere individuate dal progettista strutturale di concerto con il geologo e sono a carico del gruppo di progettazione
    La quota di partecipazione del geologo concorre al raggiungimento del 100% delle quote del raggruppamento
    20/04/2020 12:16
  32. 20/04/2020 15:32 - Nella documentazione a base di gara nell’allegato  “criteri di aggiudicazione “ nello specifico a pagina 6  è riportato quanto segue : “La relazione tecnica illustrativa dovrà essere suddivisa in capitoli corrispondenti ai sub elementi e dovrà essere composta da un numero massimo di 4 (quattro) pagine di formato A3, ovvero da un numero massimo di 8 (otto) pagine di formato A4” in merito a quanto citato si chiede se eè possibile allegare schede grafiche oltre la suddetta relazione tecnica e in tal caso in che formato e in quali quantità .
     


    E’ possibile allegare schede grafiche; il formato e la quantità non sono specificati
    21/04/2020 13:45
  33. 20/04/2020 22:46 - Salve,
    in merito al DGUE si chiede se questo debba essere persentato obbligatoriamente quello elettronico o è possibile allegare un qualsiasi altro tipo di DGUE (in formato PDF firmato digitalmente) che comunque risponda alle richieste di cui al Punto 15.2 del Disciplinare di gara?

    Cordiali Saluti


    E’ possibile allegare qualsiasi tipo di DGUE
    21/04/2020 13:46
  34. 21/04/2020 11:04 - Buongiorno
    vorrei sapere se si possa effettuare il pagamento di 16 euro relativo alla marca da bollo anche attraverso F23 ovvero bonifico bancario e, in tali casi, quali siano l’intestazione e le relative coordinate. Grazie
     


    Non è possibile; la marca deve essere incollata nella richiesta di partecipazione prima della scansione
    21/04/2020 13:47
  35. 21/04/2020 12:21 - La Stazione Appaltante nella predisposizione della modulistica di gara non ha sbloccato la funzione relativa alle ipotesi di avvalimento contenute per la generazione dei PassOE degli Ausiliari e dei corrispettivi Ausiliati, pertanto, non risulta possibile generare il PassOE completo delle indicazioni necessarie per i soggetti Ausiliari e Ausiliati utilizzati nell’avvalimento, consentito dalla gara.
    Come specificato dall’ANAC nella risposta alla FAQ N.24 della sezione FAQ per AVCpass N-Operatore Economico, ( N.24 Domanda: Devo creare un PassOE in avvalimento  ma il sistema avverte che non sono previsti requisiti avallabili) è possibile generare il PassOE utilizzando il modulo previsto per RTI; l’impresa ausiliaria genera la propria componente di PassOE selezionando il ruolo di "Mandante in RTI" e l’impresa ausiliata genera il PassOE selezionando il ruolo di "Mandataria in RTI".
    Pertanto si chiede di essere autorizzati a procedere secondo le indicazioni dell’ANAC a generare nel modo su indicato i rispettivi PassOE, riportando poi nei DGUE del soggetto Ausiliario e del soggetto Ausiliato le necessarie indicazioni esplicative dell’avvalimento come espletato.
     


    Certamente è possibile procedere secondo le indicazioni dell’ANAC
    21/04/2020 13:49
  36. 21/04/2020 09:36 - Si chiede se le prestazioni specialistiche, quali ad esempio quelle per la progettazione antincendio e per la certificazione energetica, debbano essere svolte da uno dei professionisti costituenti il raggruppamento oppure sia sufficiente annoverare i medesimi tra i professionisti indicati come collaborazioni specialistiche.

    Ai sensi dell’art. 19 del Disciplinare tecnico prestazionale, il professionista antincendio deve far parte del personale tecnico che cosituisce la struttura operativa.
    21/04/2020 13:59
  37. 22/04/2020 13:35 - Domanda 1: Nella sezione 7.1 del disciplinare di gara e, nello specifico, nella sezione “Requisiti del gruppo di lavoro” si chiede che ogni concorrente indichi il possesso di requisiti nelle dichiarazioni di cui ai punti 15.3.1 n.5, n.6 ma questi punti non sono presenti all’interno del documento.
    Domanda 2: All’interno delle “Norme tecniche di funzionamento della piattaforma “, “paragrafo 7 – Caricamento della documentazione” si indica come obbligatoria la registrazione al portale dell’Operatore Economico mandatario mentre non lo è per l’Operatore Economico mandante. Quindi, nel caso di un RTP costituendo è sufficiente l’iscrizione alla piattaforma della sola mandataria?
     


    1) Trattasi evidentemente di refuso
    2) Si, ma naturalmente deve caricare anche la documentazione della/e mandante/i
    27/04/2020 11:59
  38. 22/04/2020 13:43 - Si chiede se, relativamente alla comprova dei requisiti di capacità tecnica e professionale,  può essere considerato idoneo il documento di aggiudicazione ad una gara e fatture relative all’attività espletata.
     


    Solo se le fatture possono essere associate senza margini di dubbio all’aggiudicazione e se nel provvedimento di aggiudicazione vi siano tutti gli elementi necessari ad identificare la prestazione (ID, categoria)
    27/04/2020 12:10
  39. 22/04/2020 14:41 - Con riferimento al punto 7.4 del Disciplinare di gara, relativamente alla presenza di un giovane professionista:
    • considerato che nella documentazione di gara andranno indicate le percentuali di partecipazione al RTP;
    • atteso che queste debbano rispecchiare i requisiti di qualificazione di ciascun partecipante;
    • atteso inoltre che il giovane professionista, per sua natura, di prassi non possiede requisiti;
    si chiede se
    • il giovane professionista debba far parte del RTP, senza che venga indicata la percentuale di partecipazione;
    • ovvero, come sembra indicare il Consiglio di Stato nel parere Numero 02285/2016 e data 03/11/2016 (Adunanza della Commissione speciale del 26 ottobre 2016) la partecipazione vada intesa nel senso che il RTP deve essere già qualificato nel suo complesso e il giovane professionista, ferma restando l’indicazione del nominativo in sede di gara ed il ruolo che assumerà “quale progettista”, vada aggregato successivamente, con i rapporti consentiti per legge.

     


    Il giovane professionista non deve necessariamente far parte del RTP che deve essere qualificato a prescindere. Ritengo che non possa essere aggregato successivamente perchè anch’egli deve dimostrare di possedere i requisiti di cui all’art. 80 del Codice nonchè quelli di idoneità professionale (iscrizione albo) e la regolarità contributiva.
    27/04/2020 12:16
  40. 05/05/2020 14:18 - Buongiorno, al fine di avere massima partecipazione alla gara si chiede per il punto 7.2 “REQUISITI DI CAPACITA’ ECONOMICA – FINANZIARIA ” di mostrare tale capacità con una polizza professionale. A tal proposito si riporta uno stralcio del disciplinare del comune di CORCIANO (PG) per la realizzazione di una scuola con finanziamenti MIUR, il punto dei requisiti  di cui sopra.7.2 Requisiti di capacità economica e finanziaria
    g) Fatturato globale minimo per servizi di ingegneria e di architettura, di cui all’art. 83 comma 5) del Codice, relativo ai migliori tre degli ultimi cinque esercizi disponibili antecedenti la data di pubblicazione del bando (sulla GUUE) al netto di iva e contribuzioni, per un importo pari a 2 volte l’importo a base di gara e quindi pari ad almeno € 512.143,72 (euro cinquecentododicimilacentoquarantatrè e centesimi settantadue);
    La comprova del requisito è fornita, ai sensi dell’art. 86, comma 4 e all. XVII parte I, del Codice,mediante:
    · per le società di capitali mediante i bilanci approvati alla data di scadenza del termine per la presentazione delle offerte corredati della nota integrativa;
    · per gli operatori economici costituiti in forma d’impresa individuale ovvero di società di persone mediante il Modello Unico o la Dichiarazione IVA;
    · per i liberi professionisti o associazione di professionisti mediante il Modello Unico o la
    Dichiarazione IVA.
    Ove le informazioni sui fatturati non siano disponibili, per gli operatori economici che abbiano iniziato l’attività da meno di tre anni, i requisiti di fatturato devono essere rapportati al periodo di attività.
    In alternativa al requisito del fatturato globale potrà essere presentata copertura assicurativa contro i rischi professionali per un massimale non inferiore ad € 353.676,59, pari al 10% del costo di costruzione dell’opera da progettare. La comprova di tale requisito è fornita mediante l’esibizione, in copia conforme, della relativa polizza in corso di validità. In sede di gara è richiesta la sola dichiarazione del possesso del requisito, con indicazione dei dati della polizza, e non anche la produzione del documento. In caso di operatori economici con idoneità plurisoggettiva, tale requisito deve essere soddisfatto dal raggruppamento nel complesso, secondo una delle opzioni di seguito indicate:
    - somma dei massimali delle polizze dei singoli operatori del raggruppamento; in ogni caso, ciascun componente il raggruppamento deve possedere un massimale in misura proporzionalmente corrispondente all’importo dei servizi che esegue;
    - unica polizza della mandataria per il massimale indicato, con copertura estesa a tutti gli operatori del raggruppamento.
    Ai sensi dell’art. 86, comma 4, del Codice l’operatore economico, che per fondati motivi non è in grado di presentare le referenze richieste può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante.
    Si precisa che il Consiglio Nazionale Architetti è in linea con l’ANAC per questa forma di partecipazione (polizza  professionale dei singoli concorrenti a dimostrazione della capacità economica) in quanto noi siamo liberi professionisti  non “IMPRESE DI COSTRUZIONI” .
    Alla luce di quanto sopra relazionato  il sottoscritto CHIEDE a  questa STAZIONE APPALTANTE la modifica del disciplinare al punto 7.2 inserendo che i professionisti anche avente i requisiti con la polizza professionale almeno di importo corrispondente al fatturato. 
    Buongiorno, al fine di avere massima partecipazione alla gara si chiede per il punto 7.2 “REQUISITI DI CAPACITA’ ECONOMICA – FINANZIARIA ” di mostrare tale capacità con una polizza professionale. A tal proposito si riporta uno stralcio del disciplinare del comune di CORCIANO (PG) per la realizzazione di una scuola con finanziamenti MIUR, il punto dei requisiti  di cui sopra.7.2 Requisiti di capacità economica e finanziaria:
    “g) Fatturato globale minimo per servizi di ingegneria e di architettura, di cui all’art. 83 comma 5) del Codice, relativo ai migliori tre degli ultimi cinque esercizi disponibili antecedenti la data di pubblicazione del bando (sulla GUUE) al netto di iva e contribuzioni, per un importo pari a 2 volte l’importo a base di gara e quindi pari ad almeno € 512.143,72 (euro cinquecentododicimilacentoquarantatrè e centesimi settantadue);
    La comprova del requisito è fornita, ai sensi dell’art. 86, comma 4 e all. XVII parte I, del Codice,mediante:
    · per le società di capitali mediante i bilanci approvati alla data di scadenza del termine per la
    presentazione delle offerte corredati della nota integrativa;
    · per gli operatori economici costituiti in forma d’impresa individuale ovvero di società di
    persone mediante il Modello Unico o la Dichiarazione IVA;
    · per i liberi professionisti o associazione di professionisti mediante il Modello Unico o la
    Dichiarazione IVA.
    Ove le informazioni sui fatturati non siano disponibili, per gli operatori economici che abbiano iniziato l’attività da meno di tre anni, i requisiti di fatturato devono essere rapportati al periodo di attività.
    In alternativa al requisito del fatturato globale potrà essere presentata copertura assicurativa contro i rischi professionali per un massimale non inferiore ad € 353.676,59, pari al 10% del costo di costruzione dell’opera da progettare. La comprova di tale requisito è fornita mediante l’esibizione, in copia conforme, della relativa polizza in corso di validità. In sede di gara è richiesta la sola dichiarazione del possesso del requisito, con indicazione dei dati della polizza, e non anche la produzione del documento. In caso di operatori economici con idoneità plurisoggettiva, tale requisito deve essere soddisfatto dal raggruppamento nel complesso, secondo una delle opzioni di seguito indicate:
    - somma dei massimali delle polizze dei singoli operatori del raggruppamento; in ogni caso, ciascun componente il raggruppamento deve possedere un massimale in misura proporzionalmente corrispondente all’importo dei servizi che esegue;
    - unica polizza della mandataria per il massimale indicato, con copertura estesa a tutti gli operatori del raggruppamento.
    Ai sensi dell’art. 86, comma 4, del Codice l’operatore economico, che per fondati motivi non è in grado di presentare le referenze richieste può provare la propria capacità economica e finanziaria mediante un qualsiasi altro documento considerato idoneo dalla stazione appaltante.”
    Si precisa che il Consiglio Nazionale Architetti è in linea con l’ANAC per questa forma di partecipazione (polizza  professionale dei singoli concorrenti a dimostrazione della capacità economica) in quanto noi siamo liberi professionisti  non “IMPRESE DI COSTRUZIONI” .
    Alla luce di quanto sopra relazionato  il sottoscritto CHIEDE a  questa STAZIONE APPALTANTE la modifica del disciplinare al punto 7.2 inserendo che i professionisti anche avente i requisiti con la polizza professionale almeno di importo corrispondente al fatturato. SI ALLEGA DISCIPLINARE DI GARA
     


    L’Allegato XVII al Codice dei contratti – Mezzi di prova dei criteri di selezioni, esplicitamente richiamato dal comma 1 dell’art. 86 del D.Lgs. n. 50/52016, Parte I – Capacità economica e finanziaria, alla lettera a) prevede che la capacità economica e finanziaria dell'operatore economico può essere provata mediante idonee dichiarazioni bancarie o, se del caso, comprovata copertura assicurativa contro i rischi professionali.
    La scelta di questo Ente è stata quella di non prevedere la copertura assicurativa, non essendo questa modalità obbligatoria, in quanto ritenuta non pienamente soddisfacente a garantire la consetuidine dell’O.E. a svolgere questo tipo di incarichi.
    Non si ritiene, pertanto, di dover modificare il p.to 7.2 del disciplinare
    06/05/2020 14:15
  41. 14/05/2020 19:09 - Vista la Delibera ANAC 417 del 15/05/2019 - Linee Guida n. 1, di attuazione del D.Lgs 18 aprile 2016, n. 50 “Indirizzi generali sull'affidamento dei servizi attinenti all'architettura e all'ingegneria”, che al paragrafo VI, punto 1.1, lett. a) professionalità e adeguatezza dell’offerta desunta da un numero massimo di tre servizi relativi a interventi ritenuti dal concorrente significativi della propria capacità a realizzare la prestazione sotto il profilo tecnico, scelti fra interventi qualificabili affini a quelli oggetto dell'affidamento, secondo quanto stabilito nel paragrafo V e dal DM tariffe, non riporta il limite dei 10 anni, si chiede conferma della possibilità di presentare, servizi non ricadenti negli ultimi 10 anni ma relativi all’intera esperienza professionale, come anche riportato nella Relazione illustrativa alle Linee Guida n. 1 di cui si riporta di seguito lo stralcio.
     


    L’Allegato XVII – Mezzi di prova dei criteri di selezione, Parte II: Capacità tecnica, riporta:

    Mezzi per provare le capacità tecniche degli operatori economici di cui all'articolo 83:
    a) i seguenti elenchi:
    i) omissis;
    ii) un elenco delle principali forniture o dei principali servizi effettuati negli ultimi tre anni, con indicazione dei rispettivi importi, date e destinatari, pubblici o privati. Se necessario per assicurare un livello adeguato di concorrenza, le amministrazioni aggiudicatrici possono precisare che sarà preso in considerazione la prova relativa a forniture o a servizi forniti o effettuati più di tre anni prima;
    Dieci anni si ritiene sia un periodo assolutamente congruo
     
    18/05/2020 13:20
  42. 17/05/2020 02:10 - In riferimento alla procedura aperta per l'affidamento dei Servizi in oggetto, la presente per segnalare delle difformità sostanziali riscontrate rispetto alle disposizioni previste dal D.Lgs. 50/2016 e ss.mm.ii., che di seguito si elencano:
     
    • il calcolo dei corrispettivi non è stato formulato nel rispetto del D.M. 17 Giugno 2016, non essendo state identificate le corrispondenti Classi e Categorie di cui alle disposizioni tariffarie soprarichiamate, indicando invece una sola classe e categoria (E.08); non risultano infatti riportate le categorie S.03; IA.01; IA.02; IA.03 per come invece riscontrato nelle quantità di lavorazioni previste nel computo metrico estimativo del progetto definitivo posto a base di gara;
     
    • Errata definizione dei requisiti di carattere speciale richiesta ai concorrenti per poter partecipare alla gara. Nel bando si debbono infatti identificare le opere cui appartengono gli interventi oggetto dell’incarico, secondo quanto riportato nella tabella Z-1 del citato d.m. 143/2013 e le corrispondenti classi e categorie di cui alle precedenti disposizioni tariffarie. Viene infatti richiesta la qualificazione nella sola categoria E.08 allorquando dovrebbe essere richiesta la qualificazione in tutte le categorie (S.03; IA.01; IA.02; IA.03) (cfr. ANAC - Linee guida attuative del nuovo Codice degli Appalti – documento di consultazione)

    Nell’interesse di garantire la corretta richiesta dei requisiti, per la qualificazione al bando di gara, e il corretto calcolo delle competenze tecniche, si chiede la rettifica del bando e disciplinare nei punti critici sopra indicati e l’allegazione dello schema di calco delle competenze tecniche.
    Cordiali saluti
     


    La tabella Z-1 allegata al D.M. 17/06/2016, individua la Categoria E.08 come segue: Sede Azienda Sanitaria, Distretto sanitario, Ambulatori di base. Asilo
    Nido, Scuola Materna, Scuola elementare, Scuole secondarie di primo grado fino a 24 classi, Scuole secondarie di secondo grado fino a 25 classi
    Questa Amministrazione non ritiene che siano necessarie professionalità specifiche per la progettazione degli impianti e delle strutture dell’edificio.
    18/05/2020 13:36
  43. 18/05/2020 20:12 - Gentile RUP
    Facendo seguito al Suo riscontro al quesito n.42 si chiede se progetti similari di scuole di pari importo ma certificate in classi e categorie quali E.08 S.03; IA.01; IA.02; IA.03 vengano prese in considerazione per l’intero importo dato dalla somma di tutte le categorie o per la sola categoria E.08?

    Sempre facendo seguito al Suo riscontro al quesito n.42 si rammenta che quanto osservato sarebbe stato corretto nella sola misura in cui l’intervento fosse limitato alle sole opere Edili.
    Di fatto non si tratta di riqualificazione di sole opere edili di edifici esistenti bensì di demolizione e ricostruzione di intero edificio prevedendo pertanto progettazione sia di opere Edili (E.08), che di opere Strutturali (S.03) e di Impianti idrici, termici ed elettrici, rispettivamente  IA.01; IA.02; IA.03, tutti impianti a servizio delle costruzioni.
    E’ dunque assolutamente errato nonchè illegittimo prevedere una sola categoria di lavorazioni allorquando sono previsti anche lavori strutturali ed impiantistici il cui grado di complessità è nettamente superiore.
    Nel ribadire nuovamente le seguenti criticità:
    1. Sproporzionata e illegittima richiesta di requisiti nella sola categoria E.08 calcolata per l’intero importo dei lavori;
    2. Errato e sottostimato calcolo delle competenze tecniche in unica categoria E.08 il cui grado di complessità è nettamente inferiore alle categorie di strutture e impianti di cui è composta l’opera;
    3. Errata richiesta di requisiti di qualificazione degli operatori economici;
    4. Violazione del principio di favor partecipationis poiché l’unica categoria per l’intero importo impedisce, allorquando dovrebbe invece agevolare, la partecipazione alla gara a numerosi operatori economici che altrimenti, con una corretta individuazione delle categorie, potrebbero partecipare.
    Per quanto sopra si chiede nuovamente, in autotutela, la rettifica del bando individuando le corrette categorie di servizi da espletare e il corretto calcolo delle competenze professionali.
    Stante l’importanza delle osservazioni sopra riportare nell’interesse della collettività si comunica che copia della presente sarà inviata all’ONSAI (Osservatorio Nazionale Servizi di Architettura e Ingegneria) e all’Ordine degli Architetti di Pescara.
    Cordiali saluti
     


    Le contestazioni al bando non si fanno nei chiarimenti ma al TAR
    Per quanto riguarda le categorie, nel Disciplinare di gara, al punto 7.3, sono elencati gli ID delle categorie ritenute idonee a comprovare i requisiti di capacità tecnica e professionale
    19/05/2020 09:35
  44. 25/05/2020 18:57 - Spett.le RUP,
    in merito alla formulazione dell’offerta economica il disciplinare fornisce le seguenti indicazioni:
    17. CONTENUTO DELLA BUSTA C – OFFERTA ECONOMICA
    La busta “C – Offerta economica” contiene, a pena di esclusione, l’offerta economica predisposta preferibilmente secondo il modello predisposto a sistema e
    contenere i seguenti elementi:
    a) ribasso percentuale al netto di oneri previdenziali e assistenziali ed IVA. Verranno prese in considerazione fino a n. due cifre decimali. Per gli importi che
    superano il numero di decimali stabilito, verranno presi in considerazione solo il numero dei decimali autorizzati, con troncamento dei decimali in eccesso.

    Il modello generato automativamente dal sistema riporta la seguente indicazione:
    RIBASSO PERCENTUALE UNICO
    L'offerta andrà formulata a mezzo del modello predisposto a sistema e dovrà specificare (sia in cifre che in lettere) il ribasso unico percentuale da applicare sul corrispettivo stimato a base di gara al netto dell'IVA e degli oneri previdenziali.
    In relazione a ciò si fa presente che la compilazione automatica non permette l’indicazione del ribasso in lettere.
    E’ possibile indicare, nell’apposito campo da compilare, solo il ribasso in cifre (senza il simbolo %, tra l’altro).
    Si chiede se il modello PDF generato automaticamente dalla piattaforma e scaricabile può essere manipolato per inserire anche l’indicazione del ribasso in cifre o va lasciato così com’è e, la mancata indicazione in lettere, non costituisce un problema e causa di esclusione dell’offerta.

    Cordialmente
    Arch. Antonio Zavarella
     


    La procedura prevede che venga utilizzato il modello generato automaticamente dalla piattaforma.
    Per vostra tranquillità, oltre al modello generato dal sistema potete aggiungere una offerta resa su un vostro format
    27/05/2020 13:24
  45. 03/06/2020 17:12 - Buonasera, in riferimento alla gara in oggetto si chiede se all’interno del RTP può essere inserito in qualità di mandante professionista non laureato, ovvero in possesso di diploma di geometra.
    RingraziandoLa anticipatamente porgo distinti saluti.
     


    Negli atti di gara non sono indicate specifiche figure per la cosituzione del RTP ma solamente i professionisti e le competenze necessari per la composizione della Struttura operativa (art. 19 del Disciplinare tecnico prestazionale)
    08/06/2020 13:48
  46. 16/06/2020 11:22 - QUALI SONO GLI ESTREMI PER COMPILARE IL MODELLO F23 (bollo 16 euro) ?

    Non è stato predisposto. E’ sufficiente incollare una marca su un foglio, barrarla, scanzionarla ed inserirla nel fascicolo.
    16/06/2020 19:25

Registrati o Accedi Per partecipare

TuttoGare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280

Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

Comune di Penne

Piazza Luca Da Penne 1 Penne (PE)
Tel. 085821671 - Fax. 0858279045 - Email: protocollo@comune.penne.pe.it - PEC: protocollo@pec.comune.penne.pe.it